29 feb 2012

Dal Macro al Microcosmo


Come nasce la Cella Energetica a stato solido

Sapere che nessuno, ha la totale conoscenza scientifica per dare risposte sulla natura del nostro essere e dell’universo.

Da qui nasce la ricerca, la voglia di andare oltre… non dare nulla per scontato.

Milky Way Galaxy

Guardando la nostra galassia “Via Lattea” e così come per buona parte delle più antiche, notiamo una forma a spirale.
Nota: esistono anche galassie con struttura ellittica, peculiare, lenticolare ecc.
Ma è la forma a spirale… proprio quella che ha scatenato la curiosità. Pensate al nostro sistema solare dentro a uno di quei bracci secondari, denominato Sperone di Orione e vedere come siamo piccoli, quasi una nullità rispetto a questa immensa struttura.
“Vero!!! è il fascino dell’Universo.”



  







Comunque tornando a noi, leggete attentamente questa presentazione scientifica,
poi osservate di nuovo la forma della nostra galassia e cercate di combinare le due cose, dovreste vedere, spero…, che manca ancora un reale collegamento tra i due.
E’ proprio questo il collegamento che è alla base della “Cella Energetica a stato solido”, ed è il composto, o meglio una miscela di materiali, dove dopo un processo di impastatura e di asciugatura si formano dei canali di comunicazione tra i poli del generatore, permettendo così il passaggio degli elettroni e/o energia.

La ricerca continua…
Ermanno Franceschini

3 commenti:

federico colonna ha detto...

il link di maccarone è rotto. dove posso reperirlo? sono interessato a capire il principio fisico sottostante (pura sete di curiosità) certo che gran parte delle moderne teorie fisiche novecentesche siano piene di pecche (per non dir di peggio).

ermy ermyit ha detto...

Strano ma vero, il link non esiste più... questa è la copia del documento 2004 https://drive.google.com/file/d/0B_YHZiWuWYsVNkZCQjh5OXdaQmc/view?usp=sharing

federico colonna ha detto...

grazie!